Media


baddes

Una serie di eventi  tra maggio e giugno hanno visto la partecipazione del direttore tecnico di Apiaresos Luigi Manias. Martedì 21 maggio  è stato ospite della trasmissione di Sardegna 1 Thesauro, insieme a Danilo Argiolas di Apipro e alla giornalista Marzia Piga. I tre, intervistati da Mario Tasca, hanno  messo in luce le principali criticità che attualmente affronta il mondo apistico isolano http://www.sardegna1.tv/videogallery/thesauro-21-05-2019/  Lunedì 3 giugno, ospite della trasmissione di Sardegna 1 I due di Via Venturi  Manìas  ha piacevolmente colloquiato sul mondo dell’apicoltura in un clima disteso e amichevole con i due conduttori Matteo Bruni e Marco Mameli http://www.sardegna1.tv/videogallery/i-2-di-via-venturi-03-06-2019/ . Il 23 giugno, presso la xiloteca di Badde Salighes a Bolottana insieme al socio Gigi Pitzalis,in qualità di  iscritti all’Albo degli esperti in analisi sensoriale, Luigi Manias ha tenuto una degustazione guidata sui mieli uniflorali del territorio e sull’abbamele – PAT riconosciuto grazie ad Apiaresos – che ha visto alternarsi nella saletta messa a disposizione per l’evento numerose persone, accorse per la manifestazione Festa d’Estate. Infine il 24 giugno  –  data simbolica per l’apicoltura sarda, poiché par San Giovanni Battista si smielavano i bugni villici –  Luigi Manias ha chiacchierato ancora una volta con Matteo Bruni e Marco Mameli  http://www.sardegna1.tv/videogallery/i-2-di-via-venturi-24-06-2019/ .

 

maltempo-alluvione-sardegna-6-632x420

I giorni scorsi un ondata di maltempo ha colpito il sud dell’isola causando gravi danni e pesanti disagi anche agli apicoltori che lavorano e vivono in queste aree.

Apiaresos esprime profonda vicinanza e solidarietà agli apicoltori colpiti dalla devastante alluvione.
   Giuseppe Caddeo

Domenica 8 ottobre dalle 9.30 alle 11.30 nel programma Fuoco e fiamme. Il territorio è una risorsa. Su logu nostu est una ricchesa, condotto da Fulvio Tocco, lo scrivente cercherà di informare gli ascoltatori, ma anche i soci che vorranno sintonizzarsi sulle frequenze dell’immagine, sullo stato dell’apicoltura in Sardegna, secondo Apiaresos naturalmente: dalla calamità della siccità e ai contributi promessi dalla Regione, alla legge regionale che a distanza di due anni dall’entrata in vigore non è ancora finanziata; dalla sperimentazione di un prodotto innovativo acaricida su 15.000 alveari alla quarta edizione della due giorni convegnistica promossa da Apiaresos per gennaio 2018; dalla formazione apistica che non ci piace a quella che Apiaresos si sforza, con grande dispendio organizzativo, a proporre; dalla caratterizzazione dei prodotti di pregio (abbamele, propoli) all’innovazione della ricerca storica (Api buridane).

Luigi Manias

Il volume Api buridane, per la cui realizzazione  è stato decisivo il contributo di Apiaresos e Ambasciatori Mieli Italiani, sarà presentato assieme a Bee Happy di Barbara Bonomi Romagnoli  prima a Cagliari, venerdì  24 marzo alle 17.30 presso la Libreria Miele Amaro, dove gli autori dialogheranno con il giornalista / fisico Andrea Mameli;
quindi sabato 25 marzo  in un tour, guidato da Luigi Manias, Barbara Bonomi Romagnoli e Ignazio Floris, che toccherà Ghilarza, Bonarcado e Santu Lussurgiu, tra chiese giudicali, monumentali resti di conventi e antichi attrezzi apistici. Mentre Bee Happy offre uno straordinario caleidoscopio di apicoltrici e apicoltori, che interpretano in maniera originale la nobile pratica della coltura delle api, Api buridane  raccoglie in oltre 200 pagine e con un ampio corredo di immagini saggi vari di autori di diversa estrazione. Simona Abis, italianista, con Coelestia dona  indaga gli epigrammi di Guido Ceronetti  sul miele in un  epistolario inedito; Ignazio Floris, Vitale Deiana, Claudia Pinna dell’Università di Sassari propongono: Breve trattazione sulle origini e l’evoluzione dell’apicoltura sarda, una sintetica ricostruzione storica dell’apicoltura sarda;  Analisi demografica e evoluzione dell’apicoltura sarda nel XX secolo, una riflessione sui censimenti apistici in Sardegna, Toponomastica e apicoltura nel Medio Campidano, la toponomastica come metro della diffusione  dell’apicoltura in una provincia sarda. I contributi di Luigi Manias, curatore del volume, sono: Apiaresos. Le ragioni di un nome, sui significati di un nome e di un logo; Genesi di un’opera , The bees di Graham Sutherland, sulla fascinazione apistica di un grande artista inglese; Giovanni Antonio Carta pioniere dell’arnia a favo mobile in Sardegna, contributo alla demolizione della vulgata dell’arretratezza apistica sarda; Il progetto Le api di carta, laboratorio propositivo di respiro nazionale e  luogo di interscambio della riflessione culturale in apicoltura,  Prolegomeni ad una storia dell’apicoltura sarda, una disamina di dettaglio sulla storiografia apistica sarda;  Il lessico ben temperato, un inedito ritratto della poetessa americana Sylvia Plath in veste di apicoltrice. Ilaria Marogiu, storica dell’arte, svela  in Marginalia. Gli ex libris apistici i significati riposti di una collezione unica; mentre Greca Natasha Meloni , antropologa, in L’Apicoltura in Sardegna: uno sguardo antropologico, sviluppa il rapporto tra i corpi, quello dell’apicoltore e quello dell’alveare, ma anche l’insieme di conoscenze che un apicoltore deve possedere per poter svolgere il proprio lavoro.

L’incontro di sabato 25 marzo è ristretto a non più di 25 persone. Le prenotazioni saranno accettate sino a giovedì sera  23 marzo scrivendo a luigimanias@gmail.com o chiamando al 3477289905.

Luigi Manias

 

rss-2
rss-1

 

A “Fuoco e fiamme”, la trasmissione condotta da Fulvio Tocco per Radio Super Sound, domenica 19 febbraio abbiamo parlato del corso di introduzione all’apicoltura promosso da Apiaresos, delle potenzialità pollinifere della Sardegna e sulla quale Apiaresos ha concentrato intensi sforzi formativi sin dal 2007. Ma si è parlato anche di apicoltura biologica integrale, di identità, di tradizione, di fedeltà al territorio, di senso di appartenenza, di riduzione della iato tra natura e uomini, di Bioresistenza. Con qualche inesattezza, come quella sulla melata. Ma abbiamo anche annunciato la venuta di Aldo Metalori in Sardegna, che sarà domenica 26 febbraio proprio a “Fuoco e Fiamme”. Gli interventi possono essere ascoltati al link https://www.facebook.com/giuseppe.nonnis.1?fref=ts ai minuti 29 -33 ca.; 42 – 49; 1.23-1.24.

Luigi Manias



apiaresos-2017-rss-22-1-1jpg

 

Domenica 22 gennaio, dalle 10.00 alla 11.30 negli studi di Radio Super Sound, una delle emittenti radiofoniche più ascoltate della Sardegna, lo scrivente è stato fra gli altri ospite della trasmissione condotta da Fulvio Tocco “Fuoco e fiamme”, dove ho toccato alcune temi di stringente attualità dell’apicoltura sarda, peraltro alcuni già  dibattuti nella nostra scorsa due giorni convegnistica. I miei interventi sono collocati ai minuti: 27-37; 39-41; 103 – 108; 112 – 116; 121 – 123 circa. Link a  https://www.facebook.com/giuseppe.nonnis.1/videos/1413938198630741/?pnref=story

Luigi Manias

apiaresos-2017-rss-22-1-2jpg