Apiaresos ritiene che il riconoscimento di 15 euro come parametro unitario d’aiuto ad alveare, rispetto al pochissimo o niente del passato, sia una risultato altamente positivo. 2 euro in più rispetto ad un capo ovino – caprino e l’equiparazione di un un alveare ad un capo bovino da latte è un successo, perché la Regione Autonoma della Sardegna riconosce l’apicoltura sarda alla stessa stregua di settori di assoluta rilevanza dell’agricoltura sarda: quello ovino caprino e il bovino da latte. Pertanto ritenere che la Regione potesse concedere ad alveare più di quanto ha fatto, prima di essere velleitario, è pretestuoso e strumentale. Sarà utile ricordare che in occasione della prima manifestazione pubblica degli apicoltori sardi del 13 dicembre 2017, culminata nell’incontro con il Presidente del Consiglio Regionale Ganau, sul tema siccità Apiaresos chiese di equiparare un capo ovino – caprino ad un alveare a fronte di una proposta da parte dell’on. Lotto, presidente della Commissione Agricoltura, di 7 -8 euro. Tuttavia da parte del Presidente Ganau e di tutti i consiglieri convenuti ci fu l’impegno a verificare la possibilità di una sensibile integrazione. Così è avvenuto.        Luigi Manias